Sardegna 1 i ministeri rispondono

Sardegna 1 i ministeri rispondono

COMUNICATO STAMPA

Sardegna 1  i ministeri rispondono

 
Cagliari, 16 dicembre 2014 – «Una situazione che permane critica e sulla quale il Ministero ha dato ampie garanzie per una costante vigilanza, riservandosi la facoltà di promuovere ulteriori accertamenti e ispezioni. Ad ogni modo, se sarà necessario, solleciteremo ulteriormente le istituzioni competenti a difesa della pluralità dell’informazione e dei diritti dei lavoratori». 
E’ quanto afferma il deputato del Movimento 5 Stelle, Andrea Vallascas, in merito alla risposta del ministero del Lavoro e Politiche Sociali a un’interrogazione sulla vicenda del licenziamento di dodici dipendenti di Sardegna 1.
«L’interrogazione – spiega Vallascas – è stata presentata all’indomani della conclusione del procedimento che ha portato al licenziamento di dodici dipendenti dell’emittente televisiva. L’intervento, che non è il primo in materia, si era reso necessario per chiarire diversi aspetti critici e oscuri che stanno caratterizzando tutta la vicenda di Sardegna 1».
«Dall’improvviso cambio dell’assetto societario – precisa il deputato del Movimento 5 Stelle -, all’assenza di dialogo e confronto tra proprietà e lavoratori, alla mancata erogazione di diverse spettanze e al chiarimento sugli adempimenti previdenziali: l’interrogazione sollecitava, sulla base di quanto emerso dai rappresentanti sindacali, una serie di risposte».
«Risposte che solo in parte sono arrivate – prosegue Vallascas –, mentre altri aspetti segnalati nell’interrogazione sono stati confermati. Un elemento che ci conforta riguarda l’impegno del ministero del Lavoro di proseguire l’attività di monitoraggio costante della situazione a tutela dei diritti dei lavoratori».
«Sardegna 1 – conclude il parlamentare – è una voce autorevole a salvaguardia della pluralità dell’informazione. E’ operativa dagli ’80 e ha avuto modo di formare delle professionalità specialistiche edi alto profilo che, oggi, in una fase di profonda crisi dell’emittenza televisiva locale, sono di difficile reimpiego. Ed è per questi motivi che continueremo a vigilare e a intervenire affinché nel corso della vertenza siano rispettati la dignità del lavoro, il pagamento delle spettanze dovute e le garanzie previdenziali. Ricordo, a questo proposito, che avevo già presentato un’interrogazione su Sardegna 1, all’indomani dell’avvio del procedimento di licenziamento. Interrogazione alla quale il ministero dello sviluppo economico ha risposto alcune settimane fa».

2^Interrogazione del 02 Luglio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.