io VOTONo al MES – Strumento di compressione della sovranità nazionale e della libertà dei popoli

da | 9/12/2020 | Interventi alla Camera | 0 commenti

Qualcuno ventila la possibilità di caduta di Conte e della fine della legislatura, come se la democrazia e le scelte dei suoi rappresentanti non dovesse essere legata al destino migliore per il suo popolo, ma alla sorte di un esecutivo. Io questa posizione non la condivido e penso che più a una legislatura, interrompendo una triste consuetudine, bisogni guardare al futuro del nostro Paese e dei nostri figli. In coerenza con quanto ho sempre espresso e a quanto è stabilito con il programma esteri del M5S votato dai nostri iscritti : https://www.ilblogdellestelle.it/2017/04/votazione_online_il_programmaesteri_del_movimento_5_stelle.html, che aveva tra i suoi punti lo smantellamento del MES e non la sua riforma, oggi in aula ho votato NO alla risoluzione di maggioranza. La riforma del MES non va in senso migliorativo. Ma ne peggiora le storture. Il MES E’ uno strumento nato corrotto i cui effetti sono palesi nella carne di viva dei greci e non solo. Tra tutte le criticità è da rilevare ancora di più l’allegato III che condiziona l’accesso alla linea di credito precauzionale a una serie di parametri quantitativi.
Quale è la funzione del Mes? : “ se necessario per prepararsi internamente a poter svolgere adeguatamente e con tempestività i compiti attribuitigli il Mes può seguire e valutare la situazione macroeconomica e finanziaria dei Paesi membri, compresa la sostenibilità del debito pubblico, e analizzare le informazioni e i dati pertinenti. A tal fine il Direttore Generale…”. Cos’è questa se non una forma di commissariamento ? Cosa se non una limitazione alla sovranità nazionale?
Cosa è questo MES se non un fondo interbancario amico di tedeschi e francesi con un obiettivo punitivo verso i paesi considerati cicale? Cosa se non uno strumento di compressione della libertà dei popoli? C’è un dettaglio che però sfugge: se e quando si farà ricorso a tale linea, ciò accadrà perché il Paese non sarà più in grado di finanziarsi sui mercati e sarà costretto a richiedere tale prestito. Sostenere che un prestito Mes possa essere una scelta discrezionale non risponde a verità. Penso che questi siano validi motivi per votare NO.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Correlati

Voto di fiducia Governo Draghi

Voto di fiducia Governo Draghi

https://youtu.be/w5GtD0LkG4g Voterò No al Governo del tutti insieme appassionatamente, non credo nei governi di salvezza nazionale, né nei salvatori della patria. Lei Presidente più di tutti è l'emblema del potere delle élites finanziarie, è stato tra i principali...

Biglietti – online lievitano i costi

Biglietti – online lievitano i costi

Vallascas M5S: «Pratica scorrette online che fanno lievitare i prezzi dei biglietti aerei» Roma, 13 settembre 2016 - «Una tassa nascosta per l’uso della carta di credito che fa lievitare i prezzi dei biglietti aerei. Una pratica scorretta e illegittima che, nonostante...

Saremar, sì soluzioni concrete no a passerelle mediatiche!

Saremar, sì soluzioni concrete no a passerelle mediatiche!

La privatizzazione della Tirrenia e delle sue controllate, come Saremar, è del Governo Silvio Berlusconi. Sappiamo come è andata a finire la privazione. Invece della liberalizzazione del settore, si sono create le condizioni che favoriscono il regime di monopolio, con un rischio per la sostenibilità delle tariffe e della continuità del servizio.

Programmi Rai: «Discriminata la minoranza linguistica sarda»

Programmi Rai: «Discriminata la minoranza linguistica sarda»

Programmi Rai – Una grave discriminazione nei confronti della minoranza linguistica sarda, della sua storia e della sua grande tradizione culturale. Una vergogna che va cancellata al più presto con interventi a sostegno della diffusione della lingua sarda, analoghi a quelli avviati dallo Stato per la tutela di altre minoranze linguistiche, nell’ambito della programmazione radiotelevisiva pubblica

Archivi