Primo maggio

da | 1/05/2021 | Articoli | 0 commenti

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro, recita la nostra Costituzione. Il lavoro è alla base della vita dell’uomo, è un diritto non negoziabile, deve essere retribuito in modo equo e proporzionato, deve rispondere ai talenti e all’impegno che viene profuso. Il lavoro è dignità, non è sussidio né ristoro. L’auspicio è che questo sia l’ultimo anno di una festa del lavoro con una così profonda crisi del lavoro stesso. Questo è il secondo primo maggio che di festoso ha poco, per tanti, troppi italiani. I lavoratori e i tanti e troppi disoccupati, le nostre decine di imprese in crisi, hanno diritto a delle risposte perché questo torni a essere un giorno di festa non un triste rituale che ha perso ogni significato. Ai miei conterranei auguro un Buon Sant’Efisio, che il martire guerriero che oggi attraversa la città in solitaria guardi alle sofferenze della nostra Isola e ci liberi dalla Pandemia come fece dalla peste.

Sant'Efisio
Sant’Efisio

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Cicale e formiche

Cicale e formiche

Il Re del dumping fiscale, tale Rutte, a capo di un gruppo di Paesi che ogni anno dragano in modo elusivo miliardi di euro dalle casse degli altri Paesi europei

XI CONFERENZA NAZIONALE SULL’EFFICIENZA ENERGETICA

XI CONFERENZA NAZIONALE SULL’EFFICIENZA ENERGETICA

Un breve estratto del discorso presentato il 3 dicembre nel corso della XI CONFERENZA NAZIONALE SULL'EFFICIENZA ENERGETICA organizzato da "amici della terra" La riqualificazione energetica in edilizia e la rigenerazione del patrimonio immobiliare esistente...

Archivi