felice 2015

da | 31/12/2014 | Senza categoria | 0 commenti

Si chiude un anno, difficile, di crisi economica e sociale senza precedenti, la finzione che tutto vada per il “verso giusto” non è per noi, perché nulla è cambiato se non in senso regressivo. Sarà che questo Paese lo “viviamo” ancora in ogni suo angolo.. Sui giovani soprattutto, il peso di questa congiuntura, meno lavoro, meno diritti. Sulle loro famiglie il carico, loro malgrado, di fungere da ammortizzatori sociali. Le avversità non cambiano la forza dei nostri progetti, ma li rendono più ambiziosi e urgenti da realizzare per il bene del nostro Paese. Auguro a tutti un 2015 di speranza autentica, costruita non sull’illusione, ma sul realismo, sulla voglia di cambiare questo Paese, renderlo migliore, perché equità sociale, opportunità, benessere, lavoro, non siano parole inflazionate nell’eterno spot renziano, ma un diritto riconosciuto a ogni cittadino italiano.

Felice 2015 a tutti voi.

Andrea Vallascas

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Correlati

Ucraina: crescono problemi per la rete elettrica (2)

“A volte il deficit può persino superare la capacità fisica del sistema energetico ucraino di importare elettricità dall’Europa”, ha detto Kudrytsky, “in una situazione del genere, non importa quanta assistenza di emergenza chiediamo e non importa quanto importiamo, visto che potrebbe comunque non essere sufficiente”. Inoltre, il capo dell’azienda ha sottolineato comunque che al momento…

Auto, UAW cerca organizzare voto in impianto VW Tennessee

La United Auto Workers sta cercando di organizzare per la terza volta un voto nell’impianto VW del Tennessee per una migliore retribuzione e sicurezza. Il voto si concluderà venerdì, secondo quanto riporta Reuters, sottolineando che la fabbrica è diventata un banco di prova importante per il sindacato, che potrebbe influenzare il futuro dell’automotive Usa. “Questa…

Auto elettrica, Tesla lancia in Ue Y a trazione posteriore più economica

Tesla ha lanciato in Europa un nuovo modello di Y a trazione posteriore a lungo raggio più economico rispetto alle versioni precedenti. Lo riferisce Electrek, aggiungendo che la scelta si deve alla necessità di offrire modelli più economici per risollevare la domanda globale elettrica. La vettura costerà 48.990 euro, guadagnandosi il titolo di secondo modello…

Auto elettrica, Alexander Battery Technologies investirà in Ue e Regno Unito (2)

L’azienda internazionale opera in settori chiave come la robotica, le telecomunicazioni e l’e-mobility. Recentemente l’azienda ha aperto una nuova sede a Francoforte per offrire consulenza tecnica su misura per le esigenze dei clienti regionali nei settori e-mobility, robotica, salute e dispositivi indossabili. “L’azienda ha investito molto nel 2023, per farci crescere nei prossimi anni. Abbiamo…

Auto elettrica, Panasonic fornirà batterie a Subaru e Mazda

Panasonic ha stretto accordi per fornire batterie per le auto elettriche a Mazda e Subaru. Lo riferisce Quartz. Mazda ha investito 10.6 miliardi di euro nel suo business elettrico, che stima dovrebbero rappresentare fino al 40% delle sue vendite entro la fine del decennio. Subaru, invece, è in ritardo nella corsa elettrica, ma stima di…

Archivi